Come ricevere l’indennità di 2.400 euro del Decreto “Sostegni”

Indennità di 2.400 euro per gli incaricati alla vendita a domicilio: come riceverla

l’Inps ha for­ni­to i chia­ri­men­ti su come rice­ve­re l’indennità di 2.400 euro pre­vi­sta dal Decre­to Soste­gni, di cui bene­fi­cia­no anche gli inca­ri­ca­ti alla ven­di­ta a domi­ci­lio.

Chi ha già per­ce­pi­to le inden­ni­tà di 1.000 euro del Decre­to Risto­ri non deve pre­sen­ta­re alcu­na doman­da: i 2.400 euro del Decre­to Soste­gni saran­no ero­ga­ti dall’Inps in auto­ma­ti­co, con le stes­se moda­li­tà del­le inden­ni­tà del Decre­to Risto­ri.

Inve­ce, chi non ha già per­ce­pi­to le inden­ni­tà del Decre­to Risto­ri, deve pre­sen­ta­re una nuo­va doman­da per otte­ne­re l’indennità di 2.400 euro del Decre­to Soste­gni, pur­ché pos­sa far vale­re per il 2019:

- un red­di­to annuo deri­van­te dall’attività di ven­di­ta a domi­ci­lio supe­rio­re a 5.000 euro;

- sia tito­la­re di par­ti­ta IVA atti­va;

- sia iscrit­to alla Gestio­ne sepa­ra­ta Inps alla data del 23 mar­zo 2021;

- non sia iscrit­to ad altre for­me pre­vi­den­zia­li obbli­ga­to­rie;

- non sia tito­la­re di con­trat­to di lavo­ro subor­di­na­to (ad esclu­sio­ne di quel­lo inter­mit­ten­te);

- non sia tito­la­re di pen­sio­ne.

La doman­da va pre­sen­ta­ta entro il 30 apri­le 2021, esclu­si­va­men­te in via tele­ma­ti­ca, diret­ta­men­te sul sito inter­net del­l’Inps o attra­ver­so gli enti di patro­na­to.