Bofrost per Telethon: raccolti 120mila euro

A sostegno della ricerca sulle malattie rare

120 mila euro per soste­ne­re la ricer­ca ita­lia­na sul­le malat­tie gene­ti­che rare: è il con­tri­bu­to più alto mai rac­col­to da Bofro­st in cin­que anni di par­te­ci­pa­zio­ne dell’azienda alla mara­to­na Tele­thon Anche quest’anno, il quin­to con­se­cu­ti­vo, Bofro­st ha coin­vol­to i pro­pri clien­ti e col­la­bo­ra­to­ri in un’iniziativa di soli­da­rie­tà. L’azienda friu­la­na, la più impor­tan­te real­tà ita­lia­na nel­la ven­di­ta a domi­ci­lio di ali­men­ti sur­ge­la­ti, desti­na infat­ti alla fon­da­zio­ne Tele­thon un con­tri­bu­to per ogni Calen­da­rio del­le Ricet­te 2018 ven­du­to e le dona­zio­ni volon­ta­rie rac­col­te fra clien­ti nei mesi di novem­bre e dicem­bre.

«La rac­col­ta fon­di si chiu­de­rà il 31 dicem­bre e la pre­vi­sio­ne è quel­la di arri­va­re a un con­tri­bu­to di 120mila euro –con­fer­ma l’amministratore dele­ga­to di Bofro­st Ita­lia Gian­lu­ca Teso­lin–. Lo annun­ce­re­mo uffi­cial­men­te duran­te la mara­to­na tele­vi­si­va di dome­ni­ca 17 dicem­bre, alla qua­le par­te­ci­pe­ran­no i nostri col­la­bo­ra­to­ri che a novem­bre han­no rac­col­to più fon­di attra­ver­so la ven­di­ta del calen­da­rio». Per Bofro­st il soste­gno a Tele­thon è ora­mai una tra­di­zio­ne, par­ti­co­lar­men­te sen­ti­ta da ven­di­to­ri e ven­di­tri­ci che pro­muo­vo­no l’iniziativa con gran­de entu­sia­smo. «Un entu­sia­smo in gra­do di con­ta­gia­re i nostri clien­ti, che si dimo­stra­no sem­pre più gene­ro­si e che rin­gra­zio a nome dell’azienda» dichia­ra Teso­lin.

Bofro­st ha par­te­ci­pa­to per la pri­ma vol­ta alla mara­to­na Tele­thon nel 2013: in cin­que anni sono sta­ti dona­ti qua­si 470 mila euro e la cifra di quest’anno è la più alta mai rag­giun­ta (nel 2016 furo­no dona­ti 100 mila euro). I fon­di rac­col­ti soster­ran­no il lavo­ro dei ricer­ca­to­ri ita­lia­ni impe­gna­ti nel com­bat­te­re le pato­lo­gie gene­ti­che rare, offren­do rispo­ste e tera­pie a per­so­ne, soprat­tut­to bam­bi­ni, che altri­men­ti sareb­be­ro sen­za spe­ran­za di cura.

I con­tri­bu­ti rac­col­ti da Bofro­st deri­va­no dal­la ven­di­ta del Calen­da­rio del­le Ricet­te 2018, pro­po­sto a novem­bre e dicem­bre dai col­la­bo­ra­to­ri e dal­le col­la­bo­ra­tri­ci Bofro­st, e da dona­zio­ni volon­ta­rie. I ven­di­to­ri più atti­vi nel­la rac­col­ta sono sta­ti Rober­ta Melis, del call cen­ter San Vito al Taglia­men­to (PN) e Ste­fa­no Melis, ven­di­to­re del­la filia­le di Caglia­ri, che par­te­ci­pe­ran­no alla mara­to­na Tele­thon negli stu­di Rai di Roma assie­me ai respon­sa­bi­li del­la filia­le e dell’area che han­no rac­col­to nel com­ples­so più con­tri­bu­ti: rispet­ti­va­men­te Mas­si­mo Bar­do­ni, respon­sa­bi­le filia­le di Arlu­no (MI), e Andrea Orlan­do, respon­sa­bi­le area Nord-Est.

«Rap­pre­sen­ta­no ogni sin­go­lo col­la­bo­ra­to­re di Bofro­st che in que­sti mesi ha fat­to da cata­liz­za­to­re per tan­ti pic­co­li gesti –riba­di­sce Teso­lin–. Gesti che, tut­ti insie­me, diven­ta­no qual­co­sa di più gran­de e impor­tan­te, con un rea­le impat­to sul­la ricer­ca ita­lia­na, e quin­di un ruo­lo deci­si­vo nel miglio­ra­re la vita di tan­tis­si­mi pazien­ti».