A 23 anni diventa il primo agente Folletto d’Italia

Alberto Lasia miglior venditorie del 2018 e il più giovane di sempre

Alber­to Lasia, clas­se 1995, nato e cre­sciu­to ad Arda­ra in pro­vin­cia di Sas­sa­ri, gra­zie ai 1.960 appa­rec­chi ven­du­ti nel 2018 è sta­to pro­cla­ma­to Pri­mo Agen­te d’Italia di Fol­let­to, cele­ber­ri­ma azien­da di elet­tro­do­me­sti­ci per la puli­zia del­la casa.

Un rico­no­sci­men­to con­se­gna­to in occa­sio­ne del­la Con­ven­tion Nazio­na­le del­la Ven­di­ta, l’evento Fol­let­to che pre­mia i miglio­ri ven­di­to­ri dell’anno e che per il 2018 ha regi­stra­to un dop­pio tra­guar­do: Alber­to è il più gio­va­ne ven­di­to­re Fol­let­to mai pre­mia­to fino a oggi e con il suo incre­di­bi­le risul­ta­to ha sfio­ra­to di poco il record asso­lu­to di appa­rec­chi ven­du­ti in un anno nel­la sto­ria del­la Fol­let­to (tut­to­ra dete­nu­to da Davi­de Simeo­ni che nel 2007 è arri­va­to a quo­ta 2.065).

La sto­ria di Alber­to Lasia è una sto­ria di gran­de deter­mi­na­zio­ne e di umil­tà al tem­po stes­so.

Dopo aver fre­quen­ta­to gli stu­di di ragio­ne­ria, Alber­to ini­zial­men­te affian­ca il padre nel­la ven­di­ta di car­ni all’ingrosso. La svol­ta del­la vita avvie­ne qua­si per caso nel 2015: la mam­ma, clien­te Fol­let­to da oltre 30 anni, apre la por­ta all’Agente di zona per la dimo­stra­zio­ne dell’ultimo model­lo del­la Casa tede­sca. Il ven­di­to­re Fol­let­to pro­po­ne ad Alber­to di entra­re nel suo grup­po e di aiu­tar­lo a ven­de­re. Sul­le pri­me il ragaz­zo è titu­ban­te, poi si lascia con­vin­ce­re dal padre a met­ter­si alla pro­va in un’attività for­te­men­te meri­to­cra­ti­ca come la ven­di­ta diret­ta a domi­ci­lio, che pre­mia l’impegno e il talen­to con gran­di oppor­tu­ni­tà di car­rie­ra.

Tra Alber­to e il por­ta a por­ta è amo­re a pri­ma vista: “Il pri­mo mese di lavo­ro ho ven­du­to 54 appa­rec­chi, e ho gua­da­gna­to cir­ca 4 vol­te quel­lo che gua­da­gna­va­no i miei ami­ci. E nel giro di tre mesi ero arri­va­to a 175, così ho con­ti­nua­to con anco­ra più con­vin­zio­ne, ho chiu­so il 2016 con 750 appa­rec­chi e mi sono reso con­to che le oppor­tu­ni­tà di gua­da­gno era­no dav­ve­ro ele­va­te. A chi mi dice che la pro­fes­sio­ne di Agen­te Fol­let­to non con­sen­te di costrui­re un futu­ro io spie­go come, gra­zie a que­sta gran­de oppor­tu­ni­tà, a ven­ti­due anni ho otte­nu­to un mutuo e com­pra­to casa. Si può svol­ta­re da subi­to sen­za aspet­ta­re un doma­ni incer­to gui­da­to da altri: per que­sto vor­rei dare un mes­sag­gio ai gio­va­ni del­la mia età, ovve­ro di coglie­re le oppor­tu­ni­tà che que­sta pro­fes­sio­ne offre e di met­ter­si in gio­co. Ho pro­po­sto la pro­fes­sio­ne di Agen­te Fol­let­to a ragaz­zi gio­va­ni come me che han­no pre­so in mano il loro futu­ro e sono entra­ti in que­sta gran­de azien­da. Sono sod­di­sfat­to e orgo­glio­so di vede­re la loro pas­sio­ne e i risul­ta­ti che ne con­se­guo­no”.

 

“E’ una gran­de sod­di­sfa­zio­ne vede­re un ragaz­zo così gio­va­ne con­qui­sta­re il podio nazio­na­le”, ha com­men­ta­to Fabio Leo­ni, Diret­to­re Com­mer­cia­le del­la divi­sio­ne Fol­let­to di Vor­werk Ita­lia. “Que­sto risul­ta­to con­fer­ma che quel­la dell’Agente Fol­let­to è una pro­fes­sio­ne che offre gran­di oppor­tu­ni­tà per chi ha la deter­mi­na­zio­ne e la voglia di cre­sce­re. Un’azienda soli­da con un gran­de Grup­po alle spal­le e un brand cono­sciu­tis­si­mo con pro­dot­ti di qua­li­tà, uni­ti al per­cor­so di for­ma­zio­ne che offria­mo, pos­so­no garan­ti­re una pro­fes­sio­ne di suc­ces­so e ric­ca di sod­di­sfa­zio­ni”.