Parma F.C., ha portato in città eventi di intrattenimento, iniziative di beneficenza e celebrazione...">

 Il progetto, realizzato con il Parma F.C., ha portato in città eventi di intrattenimento, iniziative di beneficenza e celebrazione dei valori dello sport.
 Vorwerk Folletto è un’azienda che per gli italiani, da decenni, è sinonimo di pulizia. Da circa un anno e mezzo questo concetto è al centro di un grande progetto di comunicazione corporate che mira a far riverberare la parola pulizia nei più diversi ambiti, veicolando i valori aziendali di correttezza, trasparenza e qualità – nei prodotti e servizi e nei rapporti con la clientela. È nato così “Folletto Pensa Pulito”, quasi un vero e proprio marchio con cui Folletto si presenta non solo ai propri clienti, ma a tutti gli italiani, attraverso un mosaico di iniziative che vivono sia sul web (con il sito www.follettopensapulito.it, i concorsi online e le iniziative sui social network) sia nel mondo reale con eventi, azioni di guerrilla marketing e iniziative di beneficenza. Amore verso gli altri, rispetto per l’ambiente e una speciale attenzione al fair play, alla lealtà e al “giocare pulito”, valori peculiari dello sport e molto cari a Vorwerk Folletto, che da tre anni ha scelto di legarsi al mondo del calcio come main sponsor del Parma F.C. e che proprio nel club gialloblu ha trovato il partner ideale per una serie di eventi.

Nella città di Parma, infatti, si sono manifestate le ultime incarnazioni di “Folletto Pensa Pulito”, concentratesi nella prima metà di dicembre 2014.

Il primo evento è stata l’asta di beneficenza con cui gli sponsor del Parma si sono contesi le maglie limited edition di colore verde –il colore aziendale di Folletto– con cui il club ducale aveva giocato un mese prima contro la Juventus. Il ricavato dell’asta è andato, per decisione di Folletto e Parma e con il coordinamento dell’amministrazione cittadina, a una onlus che si occupa degli aiuti alle famiglie parmensi coinvolte da una recente alluvione.

Questa azione forte, sul territorio e per il territorio, ha fatto da preludio a un altro grande evento che, questa volta, si è rivolto a tutta la cittadinanza di Parma e ai turisti che ne hanno affollato le strade nel weekend di Santa Lucia. Oltre seimila persone hanno visitato il Folletto Pensa Pulito Village allestito nella centralissima piazza Garibaldi. Sotto due strutture temporanee a forma di igloo ha trovato posto un vero e proprio “villaggio” tutto dedicato al divertimento e allo sport, con attrazioni ludiche sul tema del calcio e non solo.

Bambini, giovani, adulti, tantissime famiglie: tutti sono stati accolti da SAM, il robot stile “vintage” mascotte di Folletto e protagonista del suo ultimo spot tv, e dalle hostess pronte a distribuire braccialetti e shopper ricche di gadget firmati “Folletto Pensa Pulito”. Da qui l’ingresso nel mondo dedicato a Vorwerk Folletto, presente con i propri prodotti e con una bacheca a disposizione dei visitatori per condividere “pensieri puliti”, e al Parma, che al Village ha portato le coppe vinte nei suoi cent’anni di storia –naturalmente fotografatissime.

Ma sotto le cupole del Folletto Pensa Pulito Village è stato soprattutto lo sport giocato a farla da padrone. Parma Football School, la scuola calcio ufficiale del Parma F.C., ha presentato i propri programmi e attività e curato l’animazione dei più piccoli con mini allenamenti e giochi pensati appositamente per loro, mentre gli aspiranti campioni di tutte le età hanno potuto mettere alla prova le proprie abilità calcistiche grazie a un kick point super tecnologico in grado di misurare potenza e precisione, ottenendo un attestato finale. Prima dell’uscita, spazio alle foto ricordo: nell’area dedicata ai selfie ogni visitatore ha potuto interpretare il ruolo di un vero calciatore all’interno dello Stadio Tardini. Sono state scattate più di 1.500 foto in due giorni.

A incorniciare i vari momenti del Village non è mancata l’animazione: per quella musicale è stato scelto DJ Squalo, voce fra le più seguite di Radio 105; nel ruolo di “madrine” dell’evento sono state invitate Silvia e Laura Squizzato del blog “Doppia Vita” e altre due mamme-blogger, le autrici di ZigZagMom e di 50 Sfumature di Mamma; i “padrini”, invece, non potevano non essere i calciatori del Parma: il capitano Alessandro Lucarelli, il giovane Paolo De Ceglie e l’indimenticabile Lorenzo Minotti non hanno mancato di infiammare i cuori gialloblu.


.