Vorwerk Folletto: la Festa della Vendita premia il migliore d’italia

Eros Ronsini è il venditore di aspirapolveri più forte d’Italia

Il ven­di­to­re di aspi­ra­pol­ve­re più for­te d’Italia si chia­ma Eros Ron­si­ni, ha 33 anni, è ori­gi­na­rio di Pali­nu­ro e vive e lavo­ra a Maria­no Comen­se. Spo­sa­to con Mar­ta e padre di due figlie (Lisa, 8 anni, e Gaia, 6), Ron­si­ni ha all’attivo il record di 1.188 appa­rec­chi Fol­let­to ven­du­ti nel 2010 ed è sta­to pre­mia­to duran­te la Festa Nazio­na­le del­la Ven­di­ta, l’appuntamento che cele­bra i miglio­ri agen­ti di ven­di­ta Vor­werk Fol­let­to, e che quest’anno si è svol­ta a Pra­ga, capi­ta­le del­la Repub­bli­ca Ceca. L’incoronazione di Ron­si­ni è sta­ta il momen­to cul­mi­nan­te di un pro­gram­ma che in due gior­ni, 6 e 7 mag­gio, ha offer­to a oltre 500 col­la­bo­ra­to­ri del­la Vor­werk Fol­let­to una festa ispi­ra­ta al tema dell’Unità d’Italia, insie­me all’occasione di visi­ta­re una del­le cit­tà più bel­le d’Europa. La festa è ini­zia­ta vener­dì 6 mag­gio con l’arrivo degli ospi­ti all’Hotel Hil­ton di Pra­ga, che per due gior­ni si è tra­sfor­ma­to nel tem­pio del­la ven­di­ta por­ta a por­ta. La sera­ta di aper­tu­ra, dedi­ca­ta alla pre­mia­zio­ne dei miglio­ri del­le tre aree d’Italia, si è svol­ta come un omag­gio alla sto­ria nazio­na­le e si è chiu­sa con Nord, Cen­tro e Sud uni­ti in un tri­pu­dio di tri­co­lo­ri. «È vero che con la nostra Festa Nazio­na­le del­la Ven­di­ta pre­mia­mo i risul­ta­ti per­so­na­li ‑spie­ga il pre­si­den­te di Vor­werk Fol­let­to Patri­zio Bar­sot­ti- ma è altret­tan­to vero che solo l’unità ci ha reso l’eccellente azien­da che sia­mo oggi. Gli agen­ti pre­sen­ti a Pra­ga sono il miglio­re esem­pio di un’Italia che lavo­ra, suda e si dà da fare». Saba­to sera, dopo una gior­na­ta pas­sa­ta in tour per la cit­tà, è arri­va­to il momen­to clou con il galà di chiu­su­ra del­la Festa, quan­do gli agen­ti più for­ti han­no rice­vu­to i loro tro­fei dal­le mani di Patri­zio Bar­sot­ti. Eros Ron­si­ni, pri­mo ven­di­to­re d’Italia, ha fat­to un’entrata d’eccezione a bor­do di un tan­dem con­dot­to da Vit­to­rio “100%” Bru­mot­ti, cam­pio­ne mon­dia­le di bike trial. Ron­si­ni ha man­te­nu­to la sua sicu­rez­za scen­den­do la sca­li­na­ta del pal­co a tut­ta velo­ci­tà, poi lo spa­zio è sta­to tut­to per le emo­zio­ni, le lacri­me e gli applau­si.