Valori

Le impre­se asso­cia­te a Uni­ven­di­ta han­no ugual­men­te a cuo­re tan­to i clien­ti quan­to i pro­pri inca­ri­ca­ti alla ven­di­ta e per que­sto han­no sot­to­scrit­to un “Codi­ce Eti­co” che ha lo sco­po di garan­ti­re che le atti­vi­tà di ven­di­ta diret­ta si svol­ga­no nel mas­si­mo rispet­to dei con­su­ma­to­ri secon­do i prin­ci­pi enun­cia­ti nel­la “Car­ta dei Valo­ri” di Uni­ven­di­ta.

L’obiettivo di Uni­ven­di­ta, infat­ti, è quel­lo di dif­fon­de­re fra i ven­di­to­ri la cul­tu­ra e i com­por­ta­men­ti neces­sa­ri per gene­ra­re un rap­por­to di fidu­cia tra impre­sa, inca­ri­ca­to e clien­te, nel pie­no e con­vin­to rispet­to del­le per­so­ne e del­le rego­le. Al con­tem­po, l’Associazione si impe­gna per coniu­ga­re lo svi­lup­po soste­ni­bi­le del siste­ma di ven­di­ta diret­ta con la com­pe­ti­ti­vi­tà dell’impresa per assi­cu­ra­re un rap­por­to equi­li­bra­to tra le stra­te­gie azien­da­li, le aspet­ta­ti­ve dei ven­di­to­ri e le esi­gen­ze clien­ti.

La Carta dei Valori

Nel­la “Car­ta dei Valo­ri” sono con­te­nu­ti i valo­ri fon­da­men­ta­li e irri­nun­cia­bi­li che stan­no alla base del­le azio­ni dell’Associazione e del­le impre­se asso­cia­te per dif­fon­de­re nel set­to­re del­la ven­di­ta diret­ta com­por­ta­men­ti eti­ci e soste­ni­bi­li.

  1. Qua­li­tà
    Garan­ti­re alti stan­dard qua­li­ta­ti­vi sia ai pro­dot­ti e ser­vi­zi offer­ti, sia al siste­ma di ven­di­ta, per per­met­te­re al clien­te di com­pie­re un acqui­sto vera­men­te con­sa­pe­vo­le.
  2. Eti­ca
    Gene­ra­re un rap­por­to di fidu­cia tra impre­sa, ven­di­to­re e clien­te, nel pie­no e con­vin­to rispet­to del­le per­so­ne e del­le rego­le.
  3. Benes­se­re
    Pre­sta­re la mas­si­ma atten­zio­ne alla qua­li­tà del lavo­ro dei ven­di­to­ri, garan­ten­do ele­va­zio­ne pro­fes­sio­na­le, sod­di­sfa­zio­ne eco­no­mi­ca e for­ma­zio­ne per­ma­nen­te.
  4. Cen­tra­li­tà del­la per­so­na
    Il clien­te ha il dirit­to di cono­sce­re e di pro­va­re i pro­dot­ti e i ser­vi­zi; il ven­di­to­re ha il dirit­to di svol­ge­re un’attività lavo­ra­ti­va nel pie­no rispet­to del­le nor­me che la disci­pli­na­no e ha il dove­re di agi­re in modo eti­co, pro­fes­sio­na­le e tra­spa­ren­te.
  5. Soste­ni­bi­li­tà
    Coniu­ga­re lo svi­lup­po soste­ni­bi­le del siste­ma di ven­di­ta diret­ta con la com­pe­ti­ti­vi­tà dell’impresa, bilan­cian­do le stra­te­gie azien­da­li con le aspet­ta­ti­ve e gli obiet­ti­vi dei ven­di­to­ri, sen­za richie­de­re incon­grui inve­sti­men­ti eco­no­mi­ci.