UNIVENDITA APPROVA IL NUOVO CODICE ETICO

L’Assemblea annua­le dei soci di Uni­ven­di­ta, il mag­gio­re orga­ni­smo di rap­pre­sen­tan­za del­la cate­go­ria del­la ven­di­ta diret­ta a domi­ci­lio, ha appro­va­to il nuo­vo Codi­ce eti­co, ade­guan­do­lo a quel­lo adot­ta­to dal­la Direct Sel­ling Euro­pe, la fede­ra­zio­ne che rap­pre­sen­ta la ven­di­ta a domi­ci­lio in Euro­pa, cui l’Associazione ade­ri­sce.

Sin dal­la sua fon­da­zio­ne, Uni­ven­di­ta ha inte­so il Codi­ce eti­co come il docu­men­to valo­ria­le su cui si basa il suo agi­re, in cui sono enun­cia­ti i dirit­ti e i dove­ri e le con­se­guen­ti respon­sa­bi­li­tà eti­co-socia­li alla cui osser­van­za sono tenu­ti sia le impre­se asso­cia­te sia i loro addet­ti alla ven­di­ta.

Il nuo­vo Codi­ce Eti­co appro­va­to dall’Assemblea rap­pre­sen­ta il neces­sa­rio coor­di­na­men­to con quel­lo appro­va­to dal­la Direct Sel­ling Euro­pe, la fede­ra­zio­ne alla qua­le ade­ria­mo, che rap­pre­sen­ta la ven­di­ta a domi­ci­lio in Euro­pa, a dimo­stra­zio­ne del respi­ro anche sovra­na­zio­na­le di Uni­ven­di­ta”, ha det­to il Pre­si­den­te Ciro Sina­tra. “Abbia­mo adot­ta­to il Codi­ce Eti­co — ha spie­ga­to — nel momen­to in cui ci sia­mo costi­tu­ti come Asso­cia­zio­ne. E’ per noi un docu­men­to fon­da­men­ta­le su cui le azien­de e i loro ven­di­to­ri basa­no il lavo­ro quo­ti­dia­no per­ché assi­cu­ra che la ven­di­ta diret­ta sia rea­liz­za­ta nel­la pie­na tute­la dei dirit­ti dei con­su­ma­to­ri, da sem­pre al cen­tro degli inte­res­si dei nostri asso­cia­ti”. Il Codi­ce Eti­co impe­gna le impre­se asso­cia­te a tene­re com­por­ta­men­ti eti­ci vol­ti a garan­ti­re la cor­ret­tez­za dell’attività com­mer­cia­le e la soste­ni­bi­li­tà eco­no­mi­ca del­la ven­di­ta diret­ta, defi­ni­sce le rego­le per lo svol­gi­men­to di atti­vi­tà soste­ni­bi­li ed evi­den­zia quel­le che sono con­si­de­ra­te in con­tra­sto con que­ste fina­li­tà, anche se con­for­mi alle dispo­si­zio­ni legi­sla­ti­ve in vigo­re. “Pos­sia­mo quin­di affer­ma­re – ha riba­di­to i Pre­si­den­te – che si trat­ta del nostro libro dei libri: l’in­sie­me del­le rego­le del Codi­ce è la base per l’au­to­di­sci­pli­na dell’attività com­mer­cia­le svol­ta dal­le impre­se asso­cia­te e dai pro­pri ven­di­to­ri”.

“Con l’aggiornamento del Codi­ce – ha con­clu­so il Pre­si­den­te – abbia­mo volu­to riba­di­re con anco­ra mag­gio­re for­za come la soste­ni­bi­li­tà e il rispet­to del valo­re del­la nostra for­za ven­di­ta deb­ba tro­va­re riscon­tro anche nel­le moda­li­tà di rico­no­sci­men­to dei com­pen­si e nel­la for­ni­tu­ra degli stru­men­ti di lavo­ro. A que­sta car­ta fon­da­men­ta­le si ispi­ra la nostra gran­de comu­ni­tà, com­po­sta da pri­ma­rie azien­de di ven­di­ta a domi­ci­lio e dal­le rispet­ti­ve for­ze ven­di­ta, per garan­ti­re com­por­ta­men­ti eti­ci e soste­ni­bi­li nel rispet­to del clien­te”.