RIPARTENZA RECORD PER LE IMPRESE ASSOCIATE UNIVENDITA: BOOM DI FATTURATO PER LE VENDITE A DOMICILIO NEL 1° SEMESTRE 2021

Fat­tu­ra­to boom per le impre­se del­la ven­di­ta a domi­ci­lio asso­cia­te a Uni­ven­di­ta, che ripar­to­no con nume­ri da record nel pri­mo seme­stre del 2021, met­ten­do a segno addi­rit­tu­ra un +19,1% rispet­to allo stes­so perio­do del 2020 carat­te­riz­za­to dall’inizio del­la pan­de­mia da Covid-19. È que­sto il dato più pro­met­ten­te che emer­ge dall’analisi di Uni­ven­di­ta, la mag­gio­re asso­cia­zio­ne di cate­go­ria del­la ven­di­ta a domi­ci­lio, che pre­sen­ta uno sce­na­rio più che flo­ri­do. Gli ita­lia­ni tor­na­no a spen­de­re, in linea con la ripre­sa dell’economia nazio­na­le: il Pil ha regi­stra­to una cre­sci­ta soste­nu­ta, e il tota­le del­le ven­di­te al det­ta­glio nel pri­mo seme­stre ha segna­to un aumen­to del 9,2% rispet­to al 2020.

Il dato è anco­ra più con­vin­cen­te con­si­de­ran­do che il pri­mo seme­stre del 2021 regi­stra un +7,9% rispet­to allo stes­so perio­do nel 2019, con­fer­man­do, quin­di, che le ven­di­te del­le azien­de asso­cia­te a Uni­ven­di­ta sono aumen­ta­te in manie­ra con­si­de­re­vo­le anche rispet­to ai valo­ri regi­stra­ti pri­ma dell’avvento del­la pan­de­mia.

Sono dati mol­to inco­rag­gian­ti – dichia­ra il pre­si­den­te di Uni­ven­di­ta, Ciro Sina­tra che ci con­fer­ma­no il recu­pe­ro del­le ven­di­te che si era ini­zia­to a regi­stra­re nel­la secon­da metà del 2020. Beni dure­vo­li e di con­su­mo per la casa, cosme­si, ali­men­ta­ri: la ven­di­ta a domi­ci­lio vede coin­vol­ti posi­ti­va­men­te tut­ti i set­to­ri mer­ceo­lo­gi­ci. Con­fi­dia­mo che il trend posi­ti­vo non si inter­rom­pa e che i nostri inca­ri­ca­ti alla ven­di­ta pos­sa­no con­ti­nua­re a otte­ne­re otti­mi risul­ta­ti anche nel­la secon­da par­te dell’anno”.

I risul­ta­ti ampia­men­te posi­ti­vi sono sta­ti resi pos­si­bi­li dal­la dif­fu­sio­ne capil­la­re sul ter­ri­to­rio nazio­na­le dei ven­di­to­ri a domi­ci­lio, che riman­go­no pres­so­ché inva­ria­ti a livel­lo nume­ri­co rispet­to al 2020, e con una net­ta pre­do­mi­nan­za fem­mi­ni­le (91,4%).

“In un momen­to anco­ra così com­ples­so come quel­lo che stia­mo viven­do, la pro­fes­sio­ne di ven­di­to­re a domi­ci­lio è sem­pre più un model­lo capa­ce di dare valo­re alla socie­tà e alle azien­de, anche gra­zie alla capa­ci­tà dei pro­fes­sio­ni­sti di sta­re al pas­so coi tem­pi aggior­nan­do­si costan­te­men­te e ricor­ren­do anche agli stru­men­ti tec­no­lo­gi­ci mes­si a dispo­si­zio­ne dal­le azien­de” – aggiun­ge il pre­si­den­te Sina­tra.

Le otti­me per­for­man­ce del­le ven­di­te a domi­ci­lio del pri­mo seme­stre dell’anno dimo­stra­no che le fami­glie ita­lia­ne han­no sem­pre più fidu­cia in que­sto siste­ma di ven­di­ta, che offre una per­so­na­liz­za­zio­ne del ser­vi­zio uni­ca e un’esperienza d’acquisto irri­pe­ti­bi­le, anche quan­do il con­tat­to con i clien­ti e le dimo­stra­zio­ni dei pro­dot­ti avven­go­no attra­ver­so l’utilizzo di stru­men­ti digi­ta­li.

Pri­mo seme­stre 2021 Uni­ven­di­ta: i nume­ri

Nel det­ta­glio, in que­sto pri­mo seme­stre 2021 il com­par­to più dina­mi­co è sta­to “beni dure­vo­li casa”, che rap­pre­sen­ta il 42,8% del mer­ca­to del­le azien­de asso­cia­te a Uni­ven­di­ta, che ha regi­stra­to una cre­sci­ta di ben il 35,8% rispet­to al 2020, segui­to da “ali­men­ta­ri e beni di con­su­mo casa”, che rap­pre­sen­ta il 33,8% del mer­ca­to, cre­sciu­to del 9,2% e da “cosme­si e cura del cor­po”, che rap­pre­sen­ta il 20,6% del mer­ca­to e regi­stra un incre­men­to del 7,5%. Infi­ne, la cate­go­ria “altri beni e ser­vi­zi” (2,8% del mer­ca­to) con un +19,1%.