Nel 2012 la vendita diretta continua la crescita nonostante la recessione

Le vendite aumentano del 5,1% e gli incaricati del 12,2%

Uni­ven­di­ta chiu­de il 2012 con un fat­tu­ra­to del­le azien­de asso­cia­te pari a 1 miliar­do e 175 milio­ni di euro, con un incre­men­to del 5,1% rispet­to al 2011.
La ven­di­ta a domi­ci­lio d’eccellenza con­ti­nua a cre­sce­re, nono­stan­te il pro­trar­si del­la reces­sio­ne e la cri­si dei con­su­mi.

Nel det­ta­glio, il com­par­to più dina­mi­co è sta­to “beni dure­vo­li casa” con un incre­men­to del 6,3% che, con una quo­ta di mer­ca­to del 65%, si con­fer­ma il com­par­to di mag­gior rilie­vo del­la ven­di­ta a domi­ci­lio. A segui­re, “ali­men­ta­ri e beni di con­su­mo casa” (+3,8%) e “altri beni e ser­vi­zi” (+3,2%). Chiu­de la clas­si­fi­ca il com­par­to “cosme­si e cura del cor­po”, comun­que in cre­sci­ta dell’1,2%.

Sul fron­te occu­pa­zio­na­le gli inca­ri­ca­ti alla ven­di­ta sono oltre 67.000 , in cre­sci­ta del 12,2% rispet­to al 2011, con una com­po­nen­te fem­mi­ni­le pari all’89%. Da sot­to­li­nea­re anche il + 3,3% del nume­ro dei dipen­di che lavo­ra­no pres­so le sedi del­le azien­de asso­cia­te.

Da quan­do è nata, nel 2010 in pie­na cri­si eco­no­mi­ca, Uni­ven­di­ta ha visto incre­men­ta­re il busi­ness dei pro­pri asso­cia­ti di anno in anno: + 9,0% nel 2010, + 4,9% nel 2011, + 5,1% nel 2012, a con­fer­ma del­la bon­tà del­la scom­mes­sa fat­ta dai soci fon­da­to­ri: riu­ni­re l’eccellenza del­la ven­di­ta a domi­ci­lio, una scel­ta vin­cen­te che dimo­stra come oggi, nono­stan­te il per­du­ra­re del­la cri­si, l’offerta di pro­dot­ti di qua­li­tà ele­va­ta attra­ver­so ven­di­to­ri seri e pre­pa­ra­ti sia pre­mia­ta dal­le scel­te dei con­su­ma­to­ri.

Risul­ta­ti impor­tan­ti, quel­li di Uni­ven­di­ta, se cala­ti nel qua­dro eco­no­mi­co nazio­na­le: l’Indicatore dei Con­su­mi Con­f­com­mer­cio (ICC) ha regi­stra­to nel 2012 un calo del 2,7% su base annua: una dina­mi­ca for­te­men­te rifles­si­va che, evi­den­te­men­te, pre­mia i con­su­mi di pro­dot­ti di qua­li­tà.