Il direttore di Univendita ospite a “Mi Manda RaiTre”

Il direttore ha spiegato l’approccio etico al consumatore nella vendita diretta

Oggi il diret­to­re di Uni­ven­di­ta, Danie­le Piro­la (pri­mo da sini­stra nel­la foto), è sta­to invi­ta­to alla tra­smis­sio­ne tele­vi­si­va Mi Man­da Rai Tre” per illu­stra­re il model­lo di eti­ca e soste­ni­bi­li­tà che ispi­ra Uni­ven­di­ta e tut­te le impre­se di ven­di­ta a domi­ci­lio asso­cia­te, in con­trap­po­si­zio­ne alle pra­ti­che com­mer­cia­li scor­ret­te di alcu­ne azien­de, non del tut­to rispet­to­se del­le nor­me e dei dirit­ti dei con­su­ma­to­ri, in cui pur­trop­po alcu­ni clien­ti pos­so­no incap­pa­re.

A pro­po­si­to dell’approccio del ven­di­to­re nei con­fron­ti del­le per­so­ne anzia­ne, Piro­la ha sot­to­li­nea­to che c’è un pas­sag­gio fon­da­men­ta­le del Codi­ce Eti­co di Uni­ven­di­ta in cui si dice che il ven­di­to­re deve tene­re con­to del­le carat­te­ri­sti­che per­so­na­li dei sog­get­ti a cui pro­po­ne la ven­di­ta: e con que­sto si fa rife­ri­men­to non solo agli anzia­ni ma anche a tut­te le per­so­ne fra­gi­li che devo­no esse­re approc­cia­te con le giu­ste cau­te­le:

  • non biso­gna mai dare infor­ma­zio­ni fuor­vian­ti che pos­sa­no con­fon­de­re il con­su­ma­to­re;
  • ci si deve accer­ta­re che il con­su­ma­to­re abbia capi­to bene la pro­po­sta com­mer­cia­le;
  • biso­gna rispon­de­re sem­pre in modo chia­ro a tut­te le doman­de del con­su­ma­to­re.