Bofrost raccoglie 100mila euro per Telethon

Per finanziare la ricerca contro le malattie rare

Bofro­st scen­de in cam­po per com­bat­te­re le malat­tie rare e rac­co­glie 100mila euro da dona­re a Tele­thon. L’azienda friu­la­na, colos­so del­la ven­di­ta diret­ta di spe­cia­li­tà ali­men­ta­ri sur­ge­la­te, per il ter­zo anno con­se­cu­ti­vo ha pro­mos­so una rac­col­ta fon­di coin­vol­gen­do i pro­pri clien­ti e col­la­bo­ra­to­ri nel­la dona­zio­ne, lega­ta alla ven­di­ta di alcu­ni pro­dot­ti spe­cia­li. L’assegno è sta­to con­se­gna­to alla Fon­da­zio­ne Tele­thon duran­te la mara­to­na di saba­to 19 dicem­bre, che sarà tra­smes­sa in diret­ta su Rai3 e in strea­ming onli­ne, dall’amministratore dele­ga­to di Bofro­st Ita­lia Gian­lu­ca Teso­lin, che com­men­ta: «Sia­mo orgo­glio­si di poter dona­re a Tele­thon la più alta som­ma mai rag­giun­ta da quan­do ade­ria­mo all’iniziativa. Il meri­to di que­sto suc­ces­so è tut­to dei nostri clien­ti, che han­no dimo­stra­to una gran­de gene­ro­si­tà, e dei i nostri ven­di­to­ri e ven­di­tri­ci, che si sono impe­gna­ti nel pro­muo­ve­re la rac­col­ta».

I 100mila euro rac­col­ti da Bofro­st ser­vi­ran­no a finan­zia­re il lavo­ro dei ricer­ca­to­ri ita­lia­ni impe­gna­ti sul fron­te del­le pato­lo­gie gene­ti­che rare: al momen­to se ne cono­sco­no oltre sei­mi­la e il 70% di esse col­pi­sce nei pri­mi cin­que anni di vita. Sono malat­tie che spes­so non atti­ra­no le atten­zio­ni del­la ricer­ca pub­bli­ca e pri­va­ta e per mol­te di esse, anco­ra oggi, non esi­ste una dia­gno­si, e tan­to­me­no una cura.

 

I con­tri­bu­ti rac­col­ti da Bofro­st Ita­lia deri­va­no dal­la ven­di­ta di alcu­ni pro­dot­ti spe­cia­li: il Calen­da­rio del­le Ricet­te 2016, i Bab­bi Nata­le e la Con­fi­se­rie-Pupaz­zi di Neve di cioc­co­la­to, pro­po­sti a novem­bre e dicem­bre dai col­la­bo­ra­to­ri e dal­le col­la­bo­ra­tri­ci Bofro­st. I ven­di­to­ri che han­no rac­col­to più fon­di sono Mano­la Ber­to­ia, del call cen­ter San Vito al Taglia­men­to (PN), Almo Ric­ciop­po del­la filia­le di Casa­le sul Sile (TV) e Chri­stian Ben­ni­ce del­la filia­le di Arlu­no (MI). I tre han­no par­te­ci­pa­to alla mara­to­na Tele­thon alla Rai di Roma, dove è avve­nu­ta la con­se­gna dell’assegno.

«Il rin­gra­zia­men­to di Bofro­st –riba­di­sce Teso­lin– va a tut­te le per­so­ne che, unen­do­si con un pic­co­lo gesto, han­no reso pos­si­bi­le dare un soste­gno con­cre­to alla ricer­ca sul­le malat­tie gene­ti­che rare e han­no fat­to cono­sce­re sem­pre di più l’attività del­la Fon­da­zio­ne Tele­thon».